Standard

emaleth87:

Interessante…

Originally posted on Il blog di Sara R:

“Sono bravi ragazzi”
“Gente con la faccia pulita”

Beh, sapete una cosa? Io non ce la faccio più.
In questi giorni, chiacchierando in rete e tra la gente vedo che sempre più persone della mia età, amici, alle prossime elezioni voteranno per il Movimento 5 Stelle. O meglio: per Grillo e la rappresentazione della realtà che si è creato attorno, perché chi siano davvero i candidati pare interessare a pochi. Lo so perché me lo dicono, mi domandano come la penso e magari danno per scontato che anch’io voterò così. Come se così facessero tutti, perché nostro dovere è “dare un segnale”, “essere di rottura”.
A me questa cosa non va giù. Nemmeno un po’.

Perché la maggioranza di costoro va a votare così per vedere eletta “gente onesta”, che onestamente scombussolerà le cose, secondo un principio di onestà e trasparenza che si basa soltanto sulla mera ignoranza…

View original 1.385 altre parole

Ankara-Malta-Roma

Standard

Ohhh,

lo so è passato un sacco di tempo dal mio ultimo post ma devo dire che sono state settimane intense e gratificanti! Il 6 febbraio sono partita da Ankara con destinazione Malta, dove ho partecipato ad un intensiiiiiiiiissimo training chiamato Advanced Drama & Tools 2013. Il viaggio è stato spossante: autobus da Ankara ad Istanbul alle ore 23 30.

Teoricamente sarei dovuta arrivare ad Istanbul dopo 6 ore di viaggio, ma l’autista ha deciso di provare ad ucciderci tutti e in 4 ore e mezza ero già nella cara vecchia Costantinopoli. Il volo per Malta era previsto alle 9 50 di mattina, quindi ho passato circa 4 ore in Aeroporto, senza aver dormito un minuto in viaggio e completamente rincoglionita. Alla fine verso le 12 sono arrivata a Malta, e verso le 14 finalmente mi sono messa a dormire! Penso di esser rimasta sveglia per circa 30 ore… e io non c’ho più il fisico per fare ste cose! Mai più!

Grazie alla mia fantastica host organization (GSM) ho avuto la possibilità di esplorare un mondo che mi ha sempre affascinato, ma che allo stesso tempo non pensavo di poterne far parte: il teatro.
In 5 giorni superintensi di training abbiamo approfondito varie tecniche e strumenti che vengono utilizzati nei workshop teatrali (esiste una parola per tradurre Drama in italiano? Perchè in realtà non è proprio teatro teatro… vabbeh) e alla fine del progetto abbiamo potuto creare dei workshop da zero e lavorare direttamente con dei teenagers affetti da diversi tipi di problematiche (disagi fisici, mentali etc). Il risultato è stato decisamente sopra le mie aspettative… è stata un’emozione fantastica quella di vederli partecipare attivamente al nostro laboratorio e soprattutto di vederli sorridere alla fine delle 2 ore trascorse insieme.

Io versione Omino Michelin. Non mi sono mai separata dal mio fedele piumino! Ciao Maltaaaaaaaa!
Io versione Omino Michelin. Non mi sono mai separata dal mio fedele piumino! Ciao Maltaaaaaaaa!
La nostra prima notte fuori! :D
La nostra prima notte fuori! :D

Era il mio primo approccio con il mondo del teatro e anche la mia prima volta nella fantastica isola di Malta. E’ un paese ricco di storia e pieno di posti interessanti da visitare nonostante sia veramente una minuscola isoletta… è un concentrato di cose belle: persone ospitali, cibo buono, alcool a prezzi stracciati, mare spettacolare, mix culturali e una lingua curiosa.  Devo dire che siamo stati anche un po’ sfigati, siamo riusciti a beccare l’unica settimana di gelo e pioggia continua in secoli di storia maltese… alla fine la cosa non sarebbe stata cosi’ tragica se non fosse per un piccolo particolare:  la struttura dove alloggiavamo non era provvista di un sistema di riscaldamento… perchè solitamente non ne hanno bisogno! Quindi ci siamo muniti di 3/4 coperte, cappelli e sciarpe per cercare di dormire senza morire di freddo.

Tecnica salva testa e orecchie dal freddo... per il naso ci sto ancora lavorando
Tecnica salva testa e orecchie dal freddo… per il naso ci sto ancora lavorando

Ed ora eccomi qui, a Roma, di nuovo, dopo 5 mesi di assenza sono tornata per un breve periodo… Devo dire che è sempre bello rivedere gli amici dopo tanto tempo, Roma è sempre bellissima anche se da anni l’amministrazione locale sta facendo di tutto per distruggerla… Appena arrivata mi sono sparata una bella pizza salciccia e friarielli e mi sono sentita felice, fin quando non ricominci a parlare con la gente e realizzi che la situazione economica continua a peggiorare, alcuni amici sono scappati per sempre, altri stanno facendo le valigie… c’è chi dice di voler combattere per migliorare questo paese ma ormai fatica a crederci anche lui stesso e allora ti fai mille domande… Cosa farò di me? C’è posto per me in questo paese? Perchè ci stanno facendo questo? Perchè devo scegliere se stare con chi amo o se fare un lavoro che amo?

Per ora mi godo Roma da turista… poi si vedrà.

Tevere e Isola tiberina... in una tiepida giornata di inverno.
Tevere e Isola tiberina… in una tiepida giornata di inverno.

Standard

Originally posted on Istanbul, Avrupa:

C’era una volta una principessa che voleva cambiare il mondo e viaggiava vestita da sposa per dare l’amore a un mondo malato. Era fatta così, amava dare. Qualcuno la diceva matta, qualcun altro santa; ma la verità è che lei non si era mai posta l’idea del confine tra il bene e il male. Almeno fino a quel giorno. Il giorno in cui incontrò la sua storia e ci lasciò a scrivere di lei. Forse avremmo dovuto dirle che era una pazzia ma non credo ci avrebbe ascoltato, lei lo sapeva a cosa andava incontro. Si chiamava Destino.
Questa donna si chiama Pippa Bacca; si chiama poiché l’eco della sua memoria esige il tempo presente.
Pippa è morta nei pressi di Istanbul nel 2008, cinque anni fa.

Oggi, purtroppo, la storia si ripete. Con un’altra donna. Questa volta americana, non italiana. Sarai Sierra, così si chiama, era venuta a Istanbul…

View original 330 altre parole

Wait

Standard

Che poi ogni tanto dovrei anche parlare di me e buttarla un po’ piu’ sul personale ma proprio non ci riesco. Mi sto rendendo conto che sto tralasciando  la descrizione di un sacco di emozioni e di momenti significativi. E’ come se avessi paura di condividerli, come se fosse possibile un furto di sentimenti a mano armata. Forse semplicemente non è il momento, forse non sono capace, forse la cosa verrà da sè e nel frattempo….

Send your dreams
Where nobody hides
Give your tears
To the tide
No time
No time
There’s no end
There is no goodbye
Disappear
With the night
No time
No time
No time
No time
No time

Standard

emaleth87:

Un blog che merita rispetto!

Originally posted on MEZZINUDI.COM:

Linea 451. In cui si parla di cavalleria a bordo dei mezzi pubblici.

Africani, italiani, bengalesi, slavi, indiani, cinesi, rom, spagnoli. Il trasporto pubblico di Viale Togliatti è un’impepata di tutto. Avvinghiato come una cozza a un palo unto, respiro i profumi delle terre d’Oriente e di Occidente lasciare ascelle boschive in un trionfo di globalizzazione. Questa cosa a Trieste la chiamano Mitteleuropa. A Roma si chiama, più umilmente, trasporto pubblico.

L’autobus trabocca. Due ometti cinesi sgusciano a testa bassa e si conquistano 20 cm di spazio. Una signora, invece, resta a terra. Sconsolata, chiede all’autista se ne passerà un altro a breve. E questi, in un sussurro sincero, risponde di

No.

Un anziano di circa 80 anni si spalma sulle porte. Ha un’espressione serena e soddisfatta.

ImmagineTipo questa.

Di fermata in fermata, impavido, marcia a meno alto, fino ad approdare al prezioso POSTO RISERVATO. Che è, banalmente, occupato.

Ah…

View original 281 altre parole

F.A.Q – Classiche domande turche da approccio amichevole (e menomale!)

Standard

Giovani turchi e turche che passate di qua… ho deciso di rispondere alle domande che fate di frequente in una classica conversazione da introduzione:

1D: Che lavoro fa tuo padre? 

R: Se sei mio amico te lo dico, altrimenti la risposta è machevvòi da me? Non è una domanda da fare nei primi 5 min di conversazione.

2D: Sei sposata?

R: No!

3D: Sei single?

R: No, sono impegnata da molto.

4D: (occhi sgranati e seria preoccupazione per te) E come mai non vi sposate? Hai 26 anni.

R: Apprezzo la preoccupazione che hai nei miei confronti ma ti assicuro che si può vivere benissimo senza matrimonio, non c’ho fretta, non me ne mettere, inoltre che intendi dire con “c’hai 26 anni?”  occhio che ce le prendi.

5D: Hai figli allora?

R: No.

5D: E quando li farai? (di nuovo sguardo preoccupato)

R: Vedi la risposta alla domanda 4D…

….e poi c’è la fantastica conclusione: “Non ti preoccupare ti troviamo un bel turco!”

Beeeeeeeemmmm!

So che può sembrare strano a molte persone, soprattutto data la fretta che c’avete di sposarvi e di mettere al mondo una prole… ma vi assicuro che io sto bene cosi’, libera e felice come una farfalla!

No Wedding plans for me please!